Evento per tutti

Evento inclusivo: 5 errori da evitare nell’organizzarlo

Quando si organizza un evento inclusivo, ovvero un evento per tutti, bisogna tenere in considerazione 5 cose da non fare durante la fase dell’organizzazione.

Un evento o una manifestazione inclusiva rappresentano un’esperienza che può essere vissuta e goduta da qualsiasi persona, indipendentemente dalle sue specifiche esigenze e abilità e che porta dei notevoli benefici sia alle persone che al territorio in cui l’evento si terrà.

Prima di cimentarsi nella sua organizzazione,  è necessario seguire previamente alcuni consigli ed evitare di commettere degli errori che potrebbero compromettere il buon esito dell’evento.

evento aperto a tutti

5 ERRORI DA NON COMMETTERE QUANDO SI ORGANIZZA UN EVENTO INCLUSIVO
1. Superficialità

In un evento veramente inclusivo, le necessità dei visitatori devono essere totalmente soddisfatte, non solamente in parte. È necessario, perciò, dare la giusta importanza ad ogni azione che viene svolta e pensare ad ogni minimo dettaglio. Per esempio, una piccola soglia di 2 cm è da considerarsi un gradino. Non intervenire rendendo lo spazio accessibile e ignorare la cosa può creare dei disagi nei visitatori, creando rischio di inciampo e non favorendo l’accessibilità per chi si muove su due ruote.

2. Comunicazione errata

Le informazione devono essere comunicate in modo preciso e puntuale. Fornire informazioni errate o nascondere alcuni particolari può comportare dei rischi di reputazione, compromettendo la reputazione personale, aziendale e dell’evento, e, soprattutto, può creare dei disagi alle persone quando si trovano sul posto. Determinate persone, in relazione alle proprie necessità, si rischierebbero di trovare in una situazione in cui per loro non è possibile godere e fruire appieno dell’evento. È meglio, a volte, perdere dei clienti o dei visitatori sapendo che questi non si troveranno bene durante l’evento piuttosto che ingannarli con informazioni non veritiere o imprecise. Ciò li farebbe sentire a disagio una volta arrivati in loco, trovandosi di fronte a una realtà diversa da quella comunicata.

Evento accessibile

3. Ignorare le critiche

Accogliere sempre in modo costruttivo le critiche o le segnalazioni delle persone che hanno determinate necessità è importantissimo. Sono indicazioni fondamentali per organizzare l’edizione successiva dell’evento e renderlo quindi migliore.

4. Non dare la giusta importanza alle necessità degli altri

Gli eventi vengono organizzati per soddisfare i visitatori: le loro necessità, pertanto, sono e devono essere la priorità per chi organizza. Ciò che per alcune persone è irrilevante, per altri può essere cruciale. La frase “ma cosa vuoi che succeda, è solo…“ è completamente da evitare ed è frutto di un approccio completamente sbagliato e per nulla inclusivo.

5. Etichettare un evento come inclusivo solo per mostrarsi migliori

Quando si decide di organizzare un evento accessibile e inclusivo bisogna farlo con convinzione. Curare parzialmente alcuni aspetti e poi utilizzare l’etichetta di “evento inclusivo” non è corretto nei confronti dei clienti e dei visitatori. Ciò non solo non porta alcun vantaggio ma può ritorcersi contro, correndo il rischio di perdita di reputazione.

organizzazione eventi inclusivi

Perché realizzare un evento inclusivo e per tutti?

Chi organizza un evento lo fa per promuovere eventi culturali, ricreativi, gastronomici in cui venga coinvolto un alto numero di persone. Una delle maggiori gratificazioni per gli organizzatori è vedere che al proprio evento assistano molte persone e che ne rimangano estremamente soddisfatte, avendo il piacere di ripetere l’esperienza in un’ipotetica edizione successiva.
Un dato di fatto è, però, che vi sono molte persone che per esigenze specifiche legate all’accessibilità rinunciano a partecipare a eventi e manifestazioni. Solo in Italia ci sono 20 milioni di persone che hanno delle esigenze specifiche legate all’accessibilità. La stima sottostante è basata su dati Istat e Doxa.

Esigenze di accessibilità in Italia

Scarica gratuitamente la guida completa realizzata da Willeasy:  “Come si organizza un evento inclusivo? Guida per progettare e realizzare eventi all’insegna dell’accessibilità e dell’inclusione”

Scroll to Top